Distanziometri laser industriali LDM

famiglia di distanziometri laser per misure di distanza, spessore, spostamento, deformazione e velocità

I distanziometri LASER della serie LDM vengono impiegati per la misurazione precisa di distanze da pochi metri fini a tre chilometri. La misura di distanza rappresenta un’applicazione consolidata per la tecnologia laser. Questi sensori ottici utilizzano luce LASER (ad impulsi o modulata) per misurare distanze, altezze, lunghezze, i livelli e le posizioni in un processo senza contatto. Per raggiungere questo obiettivo tutti i componenti lavorano insieme in un sistema complessivo perfettamente coordinato. Questo sistema è costituito da un emettitore laser, trasmettitori e ricevitori ottici,  diodi fotosensibili e sofisticata elettronica e algoritmi per misura di tempo o misura di fase. Utilizziamo diversi principi optoelettronici per i nostri dispositivi di misura, come il tempo di volo, il confronto di fase e l’impulso LASER con back-mixing. Questi metodi consentono singole misurazioni accurate al millimetro, e campi di misura fino a diverse centinaia di metri. Utilizzando i nostri misuratori di distanza LASER è possibile misurare su superfici naturali o su appositi riflettori ottenendo risultati rapidi e precisi. I misuratori di distanza LASER funzionano usando radiazioni ottiche visibili o invisibili e sono classificati in conformità alle normative vigenti in classe  1 o 2 ( classi sicure per il funzionamento anche senza occhiali di protezione ).
La costruzione compatta permette una facile installazione del misuratore di distanza LASER anche dove lo spazio è ristretto o in applicazioni industriali. Tutti i dispositivi offrono interfacce standard, uscita analogica o digitale dei dati e uscite di commutazione parametrizzabili. La famiglia di distanziometri LASER LDM è particolarmente utilizzata per applicazioni nel settore industriale con interfaccia analogica (4 – 20 mA) oppure digitale (Ethernet, Profinet, Profibus, RS232, RS422, SSI).

Applicazioni

Misura di livello in serbatoi, silos o contenitori di grosse dimensioni con visualizzazione del livello su monitor remoti. Il sensore LASER consente una misura precisa e veloce anche di prodotti liquidi dove l’indice di riflessione della superficie è tale da consentire il rilievo dello spot LASER. Il distanziometro LASER è un valido sostituto del distanziometro a contatto oppure al rilevatore ad onde ultrasoniche.


Misura di dimensione, distanza o posizione di oggetti di grosse dimensioni nell’industria metallurgica e siderurgica. Comunicazione in tempo reale della posizione e della distanza a PLC, HMI o dispositivi di controllo di processo. Con i distanziometri LASER è possibile verificare il diametro di coil durante l’avvolgimento per la programmazione delle rampe di accelerazione o di decelerazione. E’ possiible rilevare la posizione di bordo per l’inseguimento del movimento oppure la dimensione di spessore, larghezza e lunghezza di billette e lastre.


Misura di lunghezza, diametro, ovalità e posizione nel settore del legno. Con i distanziometri LASER è possibile misurare la posizione di tronchi o di blocchi di materiale prima della lavorazione. Il dato di posizione, spessore, lunghezza o diametro è possibile trasmetterlo in tempo reale a PLC , HMI o sistemi SCADA. L’irregolarità della superficie del legno non costituisce un problema in quanto i distanziometri LASER serie LDM correggono costantemente i parametri operativi per poter garantire una misura precisa ed affidabile.


Controllo dimensionale nell’industria della carta e del tessuto. Controllo di ansa e di posizione del nastro o del tappeto anche in presenza di materiali con cambio di colore o di spetto superficiale. La misura di distanza può essere trasmessa in tempo reale al controllore di linea ( PLC o SCADA ) oppure visualizzata su un display o su un monitor gigante.


Misura e controllo dimensionale nell’industria del metallo. Le caratteristiche dei distanziometri LASER serie LDM consentono una misura precisa ed affidabile anche in presenza di elevate temperature, in presenza di fumi e vapori oppure su superficie calde. I problemi di emissione di calore o di luce da parte del target da rilevare possono essere eliminati o fortemente attenuati con l’utilizzo di custodie protettive o con l’installazione di filtri ottici


Controllo dimensionale nel settore metallurgico sia su applicazioni a caldo che a freddo. Il distanziometro LASER può fornire in tempo reale la posizione, la distanza e del dimensioni ( spessore, larghezza, lunghezza ) di bramme , blumi e billette sia a temperatura ambiente, sia ad elevate temperature. I problemi di emissione di calore o di luce da parte del target da rilevare possono essere eliminati o fortemente attenuati con l’utilizzo di custodie protettive o con l’installazione di filtri ottici


Misura di posizione su carriponti con funzione di anticollisione. I distanziometri LASER della famiglia LDM consentono il rilievo in tempo reale della posizione e della distanza su carroponti e gru garantendo la funzione di anticollisione. L’installazione dei distanziometri LASER consente anche il rilievo del parallelismo o mancata sincronizzazione delle due portanti laterali. La visualizzazione della posizione, della distanza o del differenziale di posizionamento è visualizzabile anche su monitor giganti oppure è possibile generare allarmi o segnalazioni remote sui sistemi di controllo.


Supervisione della infrastruttura ferroviaria. Rilevamento della posizione e della velocità di treni e di parti in movimento. La capacità di rilevare distanza anche fino a 3 Km consente il rilievo di oggetti che si spostano su grandi distanze o che devono essere intercettati a grandi distanze. La capacità di lavorare su superfici anche molto differenti o con variazioni di colore e di riflettività molto elevate consente di effettuare il rilievo di distanza, posizione e velocità anche su oggetti molto differenti tra loro.


Misura e controllo della posizione, della deformazione e delle vibrazioni di grosse strutture o posizionate a distanze molto elevate.
La capacità di lavorare su superfici anche molto differenti o con variazioni di colore e di riflettività molto elevate consente di effettuare il rilievo di distanza, posizione e oscillazione anche su oggetti molto differenti tra loro. L’utilizzo di datalogger intelligenti consente di effettuare un monitoraggio costante e continuo anche su periodi di osservazione di settimane o mesi. La trasmissione a distanza dei dati consente anche il monitoraggio di più punti di misura o di più strutture da un unico punto di osservazione e controllo.



Misura e controllo della posizione, della deformazione e delle vibrazioni di grosse strutture o posizionate a distanze molto elevate.
La capacità di lavorare su superfici anche molto differenti o con variazioni di colore e di riflettività molto elevate consente di effettuare il rilievo di distanza, posizione e oscillazione anche su oggetti molto differenti tra loro. L’utilizzo di datalogger intelligenti consente di effettuare un monitoraggio costante e continuo anche su periodi di osservazione di settimane o mesi. La trasmissione a distanza dei dati consente anche il monitoraggio di più punti di misura o di più strutture da un unico punto di osservazione e controllo.


  • Monitoraggio di processo in acciaierie e laminatoi
  • Misurazione della distanza su acciaio incandescente a caldo fino a 1300 °C
  • Misura di livello in sili e cumuli
  • Monitoraggio e posizionamento di gru e sistemi di trasporto
  • Monitoraggio della posizione di veicoli e imbarcazioni
  • Monitoraggio di impianti di sollevamento / misurazione dell’altezza di sollevamento e posizionamento degli ascensori
  • Misurazione generale della distanza e monitoraggio della posizione
  • Misura del diametro dei rotoli / bobine
  • Misurazione della distanza nelle tecnologie minerarie, edilizie, forestali e di movimentazione dei materiali
  • Rilevamento di spessore, lunghezza e larghezza di manufatti metallici
  • Misura del diametro delle bobine di acciaio
  • Rilevamento di oggetti in rapido movimento
  • Uso come interruttore di prossimità
  • Applicazioni di scansione 2D e 3D
  • Altimetri di precisione per gru e carroponti
  • Misura di deformazione e di oscillazione di grandi strutture come dighe, ponti, grattacieli
  • Monitoraggio di versanti di montagne o punti critici.
  • Misure di bramme, blumi, billette o semilavorati nell’industria metallurgica
  • Misura di posizione di taglio per seghe e tranciatrici
  • Controllo avanzamento materiale su presse per lo stampaggio
  • Misura avvolgimento o svolgimento materiale su aspo
  • Controllo ansa in linee di taglio e slitter
  • Misura di velocità su target in movimento
  • Misura di livello vernici e prodotti chimici
  • Misura e controllo posizione navi in porto o in avvicinamento

Caratteristiche tecniche

I distanziometri della serie LDM sono in grado di misurare la distanza tra il sensore e quasi tutte le superfici , che siano solide o liquide.

  • Ampie distanze di rilevamento
  • Misure di distanze fino a 300 m senza riflettore
  • Misure di distanze fino a 3000 m con idoneo sistema riflettente o con target particolarmente riflettenti
  • Elevata precisione di rilevamento
  • Metodi di misura optoelettronici con componenti ottici ed elettronici di ultima generazione
  • Precisione fino a ±1 mm
  • Precisione costante indipendente dalla distanza del target
  • Facile integrazione in sistemi di automazione o in sistemi di acquisizione dati
  • Parametrizzazione flessibile di tutti i parametri di lavoro e di interfacciamento con il mondo esterno
  • Facile adattamento all’applicazione ed al tipo di impianto
  • Diverse interfacce adatte all’industria
  • 4 mA …. 20 mA, Profibus, Industrial Ethernet, RS422, RS485, RS232
  • Costruzione affidabile e robusta
  • Custodie in alluminio con grado di protezione IP 65 o IP 67
  • Riscaldamento integrato per applicazioni esterne
  • Impiego in ambienti esterni luminosi con elevata percentuale di luce costante o diffusa
  • Sicuro e innocuo
  • Radiazione laser visibile e infrarossa
  • Laser classe 1 o 2
  • Non sono necessarie particolari precauzioni per l’utilizzo o certificazioni aggiuntive

Integrazione

RODER SRL può fornire tutto il supporto necessario per l’integrazione dei distanziometri LASER in ambito industriale o nel settore del controllo strutturale. Tutti i distanziometri LASER sono interfacciabili attraverso una connessione fisica ( con cavo in rame o fibra ottica ) oppure attraverso una connessione wireless ( Wi-Fi o ponte radio proprietario ).


RODER SRL può fornire software standard o personalizzati per il monitoraggio continuo delle grandezze fisiche rilevate dai distanziometri LASER. L’impiego di datalogger intelligenti consentono il controllo delle grandezze fisiche monitorate anche per lunghi periodi di tempo e la comunicazione in tempo reale di eventuali anomalie anche a distanza attraverso web-server o sistemi di controllo a distanza.


RODER SRL può fornire non solo il software di acquisizione dati e di archiviazione delle misure ma anche tutto l’hardware necessario per la realizzazione dell’applicazione finale. Sono disponibili centraline di acquisizione dati mono o pluri canale, sistemi di acquisizione punto-punto oppure sistemi di controllo distribuiti. E’ possibile inoltre centralizzare i dati provenienti da più distanziometri su una unica postazione di controllo e di archiviazione dati.

Accessori

Monitor di visualizzazione remoti serie REDAM per la visualizzazione dei dati provenienti da distanziometri LASER oppure da altri sensori correlati ( sensori di forza, sensori di deformazione, anemometri, tensiometri, misuratori di temperatura, trasduttori lineari, sistemi di acquisizione dati ). I monitor della serie REDAM consentono non solo la visualizzazione dei dati in tempo reale ma anche l’archiviazione delle misure suddividendole per data di acquisizione, per area geografica, per lotto di produzione o per batch di acquisizione.


Cavo di collegamento di alta qualità per i sensori laser di distanza LDM41A e LDM42A


Sistema di trasmissione Wi-Fi per la trasmissione a distanza dei dati dei distanziometri LASER. L’interfaccia wireless consente la trasmissione a distanza del valore misurato dal sensore e se necessario la parametrizzazione del sensore senza avere un accesso diretto al punto di installazione del distanziometro LASER.


In alcuni casi è utile ridurre il livello del segnale dei sensori di distanza laser per evitare errori di misura causati da un sovraccarico del diodo ricevitore. Questo dipende dalla forza con cui il bersaglio riflette il raggio laser trasmesso.
Per i sensori di distanza laser della serie LDM4x sono disponibili filtri ottici con attenuazione doppia e quadrupla. Sono montati direttamente sul supporto ottico degli strumenti di misura insieme ad un adattatore, inclinato al 10%.
Due anelli distanziatori forniti con il prodotto facilitano l’esatto allineamento della superficie inclinata al dispositivo di misura.
Il vetro del filtro è stato dotato di un rivestimento antiriflesso a banda larga sette volte superiore per il funzionamento in ambienti industriali. Lo strato superiore aggiuntivo è caratterizzato da una maggiore durezza e da qualità idrorepellenti e antisporco, che facilitano notevolmente la pulizia del filtro grigio.


La custodia PHSS4x serve a proteggere i sensori della serie LDM4x dall’umidità e dallo sporco. È realizzato in robusto acciaio inox ed è perfettamente adatto all’uso esterno. La finestra che è stata adattata alla gamma di lunghezze d’onda del laser può essere facilmente pulita. L’interfaccia di programmazione seriale del sensore è sempre disponibile su una porta esterna. L’alimentazione elettrica e altri segnali sono collegati tramite cavo passacavo ad una morsettiera interna. Il sensore può essere montato direttamente in fabbrica. Su richiesta sono disponibili versioni speciali realizzate su misura.


Le custodie serie SLS vengono progettate appositamente per l’impiego su particolari distanziometri LASER o su sensori a triangolazione per la protezione da polveri, vapori e fumi. La presenza di un condotto di pressurizzazione ad aria compressa consente il mantenimento di una bassa temperatura operativa e contemporaneamente preserva l’ottica del sensore LASER da contaminati, fumi, vapori.


Le custodie serie LMI vengono progettate per la protezione di sensori LASER dove è necessario non solo la protezione da polveri o vapori ma è anche necessario un mantenimento della temperatura all’interno di una fascia di valori in grado di stabilizzare il comportamento del sensore anche in presenza di grandi escursioni termiche.


Se i sensori di distanza laser della serie LDM4x devono essere utilizzati a temperature ambiente elevate, viene utilizzato l’involucro protettivo PHSS4x-w con raffreddamento ad acqua. Protegge il sensore non solo dalle temperature calde, ma anche dal freddo, dall’umidità e dallo sporco. Per l’interfaccia di rogrammazione è prevista una flangia di connessione. L’alimentazione elettrica e altri segnali sono collegati tramite cavo passante. L’alloggiamento è disponibile con riscaldamento opzionale delle finestre, un tubo di spurgo dell’aria e un supporto di pan/tilt.


Con l’aiuto della staffa di montaggio gli strumenti di misura delle serie LDM4x e LDM30x possono essere facilmente e comodamente montati sul luogo di applicazione. La costruzione dell’angolo facilita il successivo allineamento del raggio laser su una gamma di 10° in direzione orizzontale e verticale. Con il raggio laser visibile del sensore è possibile puntare anche su obiettivi remoti. Il sensore viene regolato sulla staffa e fissato con le quattro viti M6 in dotazione.


I display della serie PAX sono estremamente versatili nell’uso e forniscono utili funzioni aggiuntive. Il PAXD mostra i segnali di ingresso analogici, ad es. l’uscita analogica di un LDM41A, su un display a cinque cifre. Il fattore di scala può essere regolato direttamente sul dispositivo utilizzando i tasti. Il display è disponibile con robusta custodia in acciaio con grado di protezione IP 65 o per il montaggio su pannello di commutazione. Può essere fornito con funzioni aggiuntive, come il monitoraggio dei valori limite o un’interfaccia seriale.


Con il software LDMTool tutti i sensori di distanza laser della serie LDM che hanno un’interfaccia seriale possono essere comodamente parametrizzati dal PC. Una semplice interfaccia utente visualizza tutti i parametri disponibili del sensore attualmente collegato e tutti i valori misurati e lo stato dei diversi segnali di uscita. È stata implementata una finestra terminale per la comunicazione diretta. Inoltre, con la versione completa di LDMTool sono disponibili una funzione di registrazione (Log Window) e una visualizzazione grafica (diagramma distanza-tempo).


Il tubo di protezione PT4x-AIR è stato sviluppato per proteggere l’ottica dei sensori laser di distanza della serie LDM4x dallo sporco e dall’acqua in ambienti industriali. Viene avvitato direttamente sullo strumento di misura. L’aria compressa può essere portata nel tubo attraverso il raccordo laterale. Il flusso d’aria continuo che si sviluppa, mantiene le particelle di sporco e le gocce d’acqua lontano dal sistema di lenti.

Interfacce

I distanziometri LASER della famiglia LDM possono essere configurati con interfaccia di comunicazione di tipo Ethernet oppure Ethernet/IP per una completa integrazione in sistemi di automazione di ultima generazione oppure in sistemi informatici “PC based”.


I distanziometri LASER della famiglia LDM possono essere configurati con interfaccia di comunicazione di tipo RS232 oppure RS422 per la connessione diretta a PLC oppure schede di acquisizione dati basate su microprocessori o microcontrollori. La linea di comunicazione RS422 consente la connessione a distanza di sistemi di acquisizione dati anche in presenza di forti disturbi ambientali.


I distanziometri LASER della famiglia LDM possono essere configurati con interfaccia di comunicazione di tipo PROFINET per la connessione diretta su linee di produzione e impianti che sono basati sullo standard di comunicazione PROFINET.


I distanziometri LASER della famiglia LDM possono essere configurati con interfaccia di comunicazione di tipo PROFIBUS per la connessione diretta su linee di produzione e impianti che sono basati sullo standard di comunicazione PROFIBUS.